Dubai Metro per Expo 2020

Progetto

Pavimenti in quarzo griffati Stone Italiana

C’è la firma del Made in Italy nella nuova Metro di Dubai, l’arteria principale realizzata per l’Expo 2020.

Stone Italiana ha fornito i rivestimenti per i pavimenti in quarzo ricomposto nelle sette stazioni del percorso, per un totale di 45mila metri quadri. Una fornitura unica, per volume e per resa estetica: la collezione Custom è stata infatti realizzata con colorazioni preparate ad hoc mettendo insieme 23 nuances personalizzate, con finitura Gloss

La collezione è stata ulteriormente arricchita con l’inserimento nelle lastre in quarzo realizzate tramite la tecnica di taglio waterjet.

Con un flusso stimato dalla Road Transport Authority, il committente del progetto, di circa 35.000 passeggeri al giorno, i pavimenti in quarzo ricomposto Stone Italiana sono risultati essere una soluzione ideale per coniugare un’estetica contemporanea a necessità tecniche e pratiche per le zone ad alto calpestio.

Il prodotto è caratterizzato da un processo produttivo altamente avanzato e controllato, finalizzato ad ottenere pavimenti in quarzo particolarmente indicati per usi impegnativi e specializzati, come i luoghi pubblici e gli spazi commerciali.

Le collezioni Stone Italiana sono realizzate con materiale composito a base prevalentemente quarzo, miscelato con altri materiali di diversa granulometria, coloranti organici e resina strutturale poliestere. Quest’ultima oltre all’azione legante permette di ottenere – nel prodotto finito – valori ottimali di resistenza a flessione, urto, con qualità fisiche e prestazioni superiori al prodotto naturale di partenza.

Specifiche

Caratteristiche del progetto

Tecnologia

Quarzo

Destinazione d'uso

Pubblico

Città

Dubai

Stato

UAE

Anno

2019

Committente

RTA Road Transport Authority

Studio di progettazione

-

Dettagli fornitura

Pavimento e lavorati speciali waterjet, Posa a casellario, Colori custom

Gallery

Altri progetti di interesse

16.000 PANTONI + LE TEXTURE STONE

Crea il tuo stile con il configuratore

Area Principale