FAQ

FAQ

Risposte chiare ed esaustive a domande ricorrenti!

Sfoglia le nostre FAQ e scopri le nostre soluzioni con un solo click!

Faq

Frequently Asked Questions

Pulire le lastre in quarzo è facile, veloce e soprattutto economico.

I piani in quarzo non assorbono le macchie, comunque da rimuovere entro 16 ore dalla loro formazione.

Per le specifiche sulla pulizia di ciascuna finitura, ti invitiamo a consultare questo documento.

Le sostanze da non utilizzare per la pulizia del quarzo Stone sono l’acido fluoridrico, il diclorometano, NaOH-soda caustica, gli svernicianti, gli idrofughi, i sigillanti, i brillantanti, i ceranti e i prodotti detergenti alcalini con pH maggiore di 10.

È bene evitare prodotti sgrassanti aggressivi e a base di cloro.

Per mantenere puliti e impeccabili i top è sufficiente utilizzare una spugna e un detergente sgrassante non alcalino.

L'utilizzo dell'alcool non è consigliato in quanto non particolarmente performante.

Il top cucina in quarzo Stone Italiana è semplicissimo da pulire!

Per la pulizia ordinaria, infatti, basta bagnare uniformemente la superficie con un detergente neutro, strofinare con una spugna morbida, risciacquare ed asciugare con un panno asciutto.

Per la pulizia straordinaria e per ulteriori dettagli, ti invitiamo a prendere visione del manuale Pulizia e Manutenzione scaricabile nell’area Download.

Il quarzo Stone Italiana è un materiale estremamente resistente: ciononostante colpi accidentali particolarmente forti possono causare delle sbeccature, che però possono essere riparate facilmente con l'utilizzo di mastici o resine fotoindurenti.

Se possibile, per ottenere un risultato eccellente, conservare la scheggia staccatasi.

I prodotti Stone Italiana, avendo una assorbenza vicina allo zero, possono praticamente essere considerati antibatterici: è sufficiente una corretta pulizia per eliminare macchie e batteri dalla superficie.

Per qualsiasi esigenza o richiesta di informazioni è possibile rivolgersi al servizio clienti, contattando il numero verde 800/904613 (da numero fisso) o inviando un’email all’indirizzo assistenzacliente@stoneitaliana.com o attraverso il form sul sito

I materiali Stone Italiana offrono un'adeguata resistenza al calore secco ma, come per tutti i materiali per piani cucina, è indicato l'utilizzo di un sottopentola.
Le diverse tipologie di pentolame infatti sviluppano temperature molto elevate per il mantenimento del calore di cottura dei cibi (caffettiere e pirofile comprese).
L'utilizzo di un sottopentola evita reazioni come lo shock termico, che può portare al presentarsi di lesioni.