Processi e prodotti: il green design per Stone Italiana

Materiali riciclabili, biodegradabili e progettati pensando ad una soluzione duratura nel tempo: sono queste le prime definizioni che vengono in mente quando si pensa al green design ma il concetto di design sostenibile va oltre il prodotto e guarda ad una dimensione più ampia che coinvolge anche i processi produttivi. La nascita di questo filone è rintracciabile nella sempre più crescente sensibilità verso le tematiche ambientali e le risorse rinnovabili con l’obiettivo di realizzare oggetti, luoghi e servizi perfettamente integrati con l’ambiente circostante e rispettosi di quest’ultimo.

Green design secondo Stone Italiana

Dedita all’eccellenza sia per la qualità e il design dei propri prodotti che per l’attenzione alle tematiche ambientali dal 1979, Stone Italiana ha da sempre a cuore lo sviluppo di un’economia eticamente sostenibile. Ricerca tecnologica e sensibilità ecologica sono i due perni attorni ai quali Stone Italiana sviluppa la propria attività attraverso un processo produttivo eco-friendly

L’azienda si impegna, infatti, nella diminuzione delle sostanze tossiche durante la lavorazione, nel controllo delle emissioni VOC, nella riduzione degli scarti e l’utilizzo di imballi riciclabili, nella riduzione del consumo di energia e acqua, nonché nella sicurezza e salute degli operatori che lavorano all’interno della struttura.

Processo produttivo avanzato e volontà di sperimentare soluzioni alternative che salvaguardano l’equilibrio ambientale, hanno portato alla realizzazione di prodotti contenenti elementi di riciclo da post-produzione o post consumo ampliando così la gamma di soluzioni ecologicamente sostenibili.

Cosmolite
DNA Urbano

Cosmolite e DNA Urbano: due facce della stessa medaglia ecologica

Frutto di un’idea altamente tecnologica, Cosmolite nasce per offrire al mondo progettuale una nuova scelta estetica e di contenuto attraverso una superficie innovativa per texture visiva ma soprattutto per composizione. Questa collezione prevede, infatti, inerti diversi dal quarzo, interamente ottenuti da riciclo pre-consumo, declinati in superfici dall’elevata performance tecnica ed estetica. Cosmolite rappresenta un “dono” di design dedicato a chi guarda al futuro, nella prospettiva della costruzione di edifici ad elevata sostenibilità ambientale. 

Figlia della stessa matrice ecologista di Stone Italiana, DNA Urbano è la lastra in quarzo che si inserisce in un percorso di upcycling, ovvero di riutilizzo creativo delle terre di spazzamento, inventando un materiale ad alto valore aggiunto: lastre per la pavimentazione e rivestimento di interni in progetti di architettura che guardano alla sostenibilità ambientale come obiettivo finale del progetto di design. Grazie alla sua composizione DNA Urbano presenta una graniglia bellissima, variabile nella sua composizione poiché raccoglie ciò che la città rilascia sulle strade quotidianamente, con un risultato visivo sempre diverso e sorprendente frutto del connubio di elementi differenti che osservati da vicino raccontano piccole storie: un microchip, un pezzo di vetro colorato, un filo di ferro, un seme, un coriandolo d’alluminio: i veri CROMOSOMI della città che ci vengono riconsegnati attraverso le terre di spazzamento.

DNA URBANO è, dunque, un materiale che racchiude l’essenza della storia delle nostre città e le traferisce in progetti di design unici capaci di raccontare la vita di tutti giorni.

Le ultime dal Blog

Ti potrebbero interessare

Lo stile industrial: come avere un angolo di New York direttamente a casa tua

Trend colori 2022: il design si tinge di emozione

Processi e prodotti: il green design per Stone Italiana

Lastre in quarzo per un ambiente bagno che parla di design

Stone Italiana S.p.A. C.F. | P.I. | N° Iscr. Reg.Imp. di VR IT 00684880230 | Capitale Sociale Eur 10.000.000 versato Eur 8.570.099,95 | R.E.A. Verona 150830