Come prenderti cura del tuo piano cucina in quarzo

Stai pensando di ristrutturare o creare ex novo la tua cucina e sei alla ricerca del giusto materiale per il top? Se sei alla ricerca di un piano di lavoro solido ma anche esteticamente accattivante e soprattutto facile da pulire, allora il piano cucina in quarzo è la soluzione giusta per te.

Il quarzo, infatti, è uno dei materiali più utilizzati per la creazione di piani di lavoro per la cucina, proprio perché grazie alle sue caratteristiche si presenta come una soluzione versatile ed elegante. È perfetto sia per i piani di lavoro in cucina che per pavimenti, rivestimenti, lavandini e altre superfici della tua abitazione, essendo impermeabile ed estremamente durevole.

Ma quali sono le best practice per mantenere il nostro top cucina perfette condizioni? Scoprilo nell’articolo che segue.

Prevenire è meglio che curare: cosa non fare su un piano cucina in quarzo

Hai appena acquistato una cucina con questo materiale? Bene! Vediamo subito come pulire il top in quarzo. Pulire le lastre in quarzo è facile, veloce e soprattutto economico.

I piani in quarzo di Stone Italiana non assorbono le macchie. Ricorda che anche se il quarzo è un materiale che sopporta temperature molto elevate e la sua durezza lo rende forte e durevole, cerca di evitare degli shock termici improvvisi usando sempre delle sottopentole!

Cosa devo evitare di impiegare per la manutenzione del piano?

• Prodotti alcalini e acidi forti concentrati;

• Deceranti forti, detergenti forti, prodotti a forte contenuto di solvente, alcol, acetone, prodotti alcalini, smacchiatori;

• Detergenti aventi come principio attivo ipoclorito di sodio, ad es. Amuchina. Essi possono causare uno sbiancamento delle superfici scure.

• Detergenti contenenti sapone di Marsiglia o componenti siliconici (in etichetta composizione indicati come polisilossano);

• Lava incera.

Pulizia ordinaria del top cucina in quarzo

Per quanto riguarda la pulizia quotidiana della superficie, usa una spugna morbida o un panno in microfibra e dell’acqua tiepida. Le macchie comuni come quelle causate da caffè, olio, limone o vino rientrano nella manutenzione giornaliera e verranno via in un batter d’occhio!

Per pulire il quarzo con una finitura Grain 2.0, utilizza un buon detergente per piatti agli agrumi: bagna la superficie uniformemente con il detergente, strofina con spugna giallo-verde dalla parte morbida, risciacqua e asciuga con un panno asciutto. Ed il gioco sarà fatto!

Se invece opti per una finitura Rocface 2.0 e Rocplan 2.0, la pulizia ordinaria di queste superfici richiede l’utilizzo di un detergente neutro.  Bagnando la superficie uniformemente con acqua calda e detergente, strofinando con un panno in microfibra e risciacquando ed asciugando con un panno asciutto, il piano sarà come nuovo!

Hai deciso invece per una finitura lucida del tuo top cucina? Nessun problema, anche in questo caso per far brillare il tuo piano di lavoro, utilizza un detergente neutro o un normale detergente per la pulizia di piani cucina reperibili in commercio. Bagnare la superficie uniformemente con il detergente, strofina con spugna giallo-verde dalla parte morbida, risciacqua ed asciuga con panno asciutto.

Pulizia straordinaria top cucina in quarzo

Qualora la pulizia ordinaria non fosse stata efficace o in caso di sporco persistente, utilizza uno sgrassatore agli agrumi oppure un detergente acido tamponato (solo per superfici in finutura Grain 2.0 e Lucida) che andrà poi diluito e lasciato agire sulla superficie.  Ricordati sempre di risciacquare la zona trattata e passa un panno di microfibra finché tutta l’acqua sarà andata via. Non usare spugne abrasive.

Nota generale: se il piano in quarzo è macchiato la cosa fondamentale da fare è cercare di rimuovere la macchia finché è ancora fresca! 

Insomma, con pochi e semplici accorgimenti la pulizia del piano cucina in quarzo diventa un gioco da ragazzi! 

Le ultime dal Blog

Ti potrebbero interessare

Stone Italiana S.p.A. C.F. | P.I. | N° Iscr. Reg.Imp. di VR IT 00684880230 | Capitale Sociale Eur 10.000.000 versato Eur 8.570.099,95 | R.E.A. Verona 150830